OESF Portal | OESF Forum | OESF Wiki | LinuxPDA | #planetgemini chat on matrix.org | #gemini-pda chat on Freenode | #zaurus and #alarmz chat on Freenode | ELSI (coming soon) | Ibiblio

IPB

Welcome Guest ( Log In | Register )

 
Reply to this topicStart new topic
> Prime impressioni e prima domanda
paoloe
post Jul 3 2018, 12:06 PM
Post #1





Group: Members
Posts: 35
Joined: 15-March 18
Member No.: 819,193



Preso in mano appena rientrato stasera wink.gif, ho finito da poco di spacchettarlo e di smanettare il minimo sindacale.

La prima impressione è di ottima stabilità e robustezza, e sinceramente era una delle cose che mi preoccupavano di più: niente cigolii o rumorii strani, ed anche i materiali sembrano molto buoni.
La tastiera è notevole (anche se ovviamente non l'ho testata a fondo): messo a fianco al 5mx i tasti sembrano persino uno zinzino più grandi e la risposta alla pressione mi sembra più che buona. Metterli l'uno a fianco dell'altro mi ha fatto ricordare che razza di bussolotto sia l'S5 guardandolo con gli occhi di oggi, anche se per l'epoca era un gioiello. Uno stilo però nel Gemini non ci starebbe male.

Lo schermo è notevole, mi riservo di testarlo meglio nei prossimi giorni.

Il sistema operativo probabilmente mi richiederà qualche impegno, dato che di Android non ho troppa esperienza, e questo mi pare un Android un po' "imbastardito": i menu sono leggermente diversi da quelli con i quali ho un minimo di dimestichezza, e mi ci vorrà un po' per trovare dove sono le cose (per dirne una, mi è partito con il feedback di vibrazione per tasti e schermo, e dato che lo detesto lo vorrei disattivare ma non ho ancora trovato la funzione nelle Impostazioni*).
Il Launcher di default mi pare sinceramente una chiavica, ma ho installato Nova Launcher e la situazione è notevolmente migliorata.

Per adesso lo rimetto sulla scrivania, se non riesco a smanettarci bene prima lo farò nel weekend (e comunque aspetto ad installarci tanta roba perché per prima cosa voglio installare il firmare rootato (Salvo, ho visto che tu l'hai fatto con Parallels su Mac, quindi spero di riuscirci anch'io...).

Prima domanda: ci voglio ovviamente cacciare su una SD Card (niente di troppo spinto, probabilmente 64 o 128 GB; mi pare di aver capito che quando si installa la scheda ci sono due possibilità: o si installa come semplice memoria esterna o la si installa come parte della memoria interna da 64Gb. Dato che si tratta di una caratteristica di Android con la quale non ho troppa dimestichezza, qualcuno potrebbe gentilmente illuminarmi (anche in via di estrema sintesi) su quali sono vantaggi e svantaggi di entrambe le opzioni?.

Grazie mille

Paolo

*Edit: trovate, erano nelle impostazioni dell'applicazione Gemini Keyboard.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
salvomic
post Jul 3 2018, 12:21 PM
Post #2





Group: Members
Posts: 290
Joined: 21-February 18
From: Sicily
Member No.: 818,107



QUOTE(paoloe @ Jul 3 2018, 10:06 PM) *
Per adesso lo rimetto sulla scrivania, se non riesco a smanettarci bene prima lo farò nel weekend (e comunque aspetto ad installarci tanta roba perché per prima cosa voglio installare il firmare rootato (Salvo, ho visto che tu l'hai fatto con Parallels su Mac, quindi spero di riuscirci anch'io...).

ciao Paolo,
sì, l'ho fatto con Windows 10 su Parallels, anche se temevo non funzionasse, ma è andata bene. Ovviamente prima di tutto, come sai, associ il cavo usb/usb C (meglio il suo, quello nero dell'alimentatore, non si sa mai) a Windows (e non a Mac OS X), scarichi i Drivers e Flash tool, poi segui le istruzioni di Flash tool (dopo aver scaricato i file che ti servono con il Partition tool), metti in una cartella tutti i files compattati (Android ed eventualmente Linux e Sailfish OS) e lo scatter file. Scegli, come ti indica, i due file Download Agent e Scatter file nelle due righe superiori. Se vuoi flashare tutto scegli tutto e "Firmware upgrade", però così si perdono impostazioni e dati, perciò prima fare backup con Google. Non ho provato, come dice qualcuno, a usare "Download only" la prima volta, non so se va; l'ho fatto poi con il solo file rooted_boot.img pensando che bastasse per il rooting, invece (ora l'hanno aggiunto nella guida) devi installare Magisk manager e seguire le sue istruzioni, dopo il flashing...
Sperando che tutto vada bene, dovrebbe funzionare.
QUOTE(paoloe @ Jul 3 2018, 10:06 PM) *
Prima domanda: ci voglio ovviamente cacciare su una SD Card (niente di troppo spinto, probabilmente 64 o 128 GB; mi pare di aver capito che quando si installa la scheda ci sono due possibilità: o si installa come semplice memoria esterna o la si installa come parte della memoria interna da 64Gb. Dato che si tratta di una caratteristica di Android con la quale non ho troppa dimestichezza, qualcuno potrebbe gentilmente illuminarmi (anche in via di estrema sintesi) su quali sono vantaggi e svantaggi di entrambe le opzioni?.


Allora, io per ora ho usato la SD come "estensione" del file system. Dicono che così rallenti un po', ma non mi è parso. In questo modo installa le app anche là, e puoi spostarle nei due sensi use non ti va (stranamente non tutte, non so perché), però così la prima volta Android formatta la SD, e comunque chiede di formattarla dopo il flashing, boh.
A dirti il vero non so se mi serve più usarla come carta "dati" (una normale SD), perché, come scrive qualcuno "c'è memoria sufficiente in Android" (oddio, dopo il flash ho 47 GB Android e 10 Linux... basta. O si riempie subito, dipende) ed evitare eventuali rallentamenti e questi problemi (non poter usare la SD con altro: linux, ecc...) oppure tenerla "estesa". Chiedo consigli pure io smile.gif
Ad ogni modo, tirarla fuori ogni volta è un casino che onestamente cerco di evitare, vista la complicazione del coperchio da aprire con il "Gemini tool"... Forse non potevano far meglio, non so... Stesso problema con la SIM...
Qualcuno mi scriveva sul forum di dividere la SD in due partizioni, così da leggerne una parte con Linux, ma non ci ho provato, e a dire il vero non ho neppure capito bene come...

salvo
Go to the top of the page
 
+Quote Post
paoloe
post Jul 4 2018, 05:18 AM
Post #3





Group: Members
Posts: 35
Joined: 15-March 18
Member No.: 819,193



Eccomi di nuovo qua.

Root fatto senza problemi, anche se mi ci è voluto un po' per capire che avendo fatto solo un mono-boot Android non c'era nessuna partizione linux da flashare come nello screenshot che hai postato nella Sezione Android del forum.
Comunque l'operazione è semplicissima, e la cosa mi tranquillizza abbastanza perché ho scoperto che la Recovery TWRP non la si può flashare con i comandi ade come al solito ma bisogna usare il flash tool (immagino selezionando nel programma solo quella, ma devo controllare).

Come scheda ho selezionato anch'io la formattazione come memoria interna, ma me ne sono già pentito: di sette applicazioni che ho installato sei non funzionano se installate nella scheda, e per di più non ho capito come mai la scheda è la posizione di installazione per default, e ogni volta devo spostare le app nella RAM.
In più ho visto che dopo che si è flashato il nuovo firmware al riavvio il Gemini ha richiesto che la scheda fosse nuovamente riformattata: se le cose stanno così viene meno lo scopo per me più importante di avere una scheda SD, e cioè avere un supporto indipendente nel quale conservare un Titanium Backup e/o un backup fatto da recovery da poter utilizzare per ripristinare il device se e quando serve.

Adesso provo a riformattare la scheda come memoria esterna e vedo che cosa succede.

Paolo
Go to the top of the page
 
+Quote Post
salvomic
post Jul 4 2018, 06:31 AM
Post #4





Group: Members
Posts: 290
Joined: 21-February 18
From: Sicily
Member No.: 818,107



QUOTE(paoloe @ Jul 4 2018, 03:18 PM) *
Root fatto senza problemi, anche se mi ci è voluto un po' per capire che avendo fatto solo un mono-boot Android non c'era nessuna partizione linux da flashare come nello screenshot che hai postato nella Sezione Android del forum.
Comunque l'operazione è semplicissima, e la cosa mi tranquillizza abbastanza perché ho scoperto che la Recovery TWRP non la si può flashare con i comandi ade come al solito ma bisogna usare il flash tool (immagino selezionando nel programma solo quella, ma devo controllare).


bene, meglio così. Io non ho usato TWRP ma Magisk Manager, comunque. Fosse così facile nel Huawei MediaPad M5 8"... non c'è verso di avere root...

QUOTE(paoloe @ Jul 4 2018, 03:18 PM) *
Come scheda ho selezionato anch'io la formattazione come memoria interna, ma me ne sono già pentito: di sette applicazioni che ho installato sei non funzionano se installate nella scheda, e per di più non ho capito come mai la scheda è la posizione di installazione per default, e ogni volta devo spostare le app nella RAM.
In più ho visto che dopo che si è flashato il nuovo firmware al riavvio il Gemini ha richiesto che la scheda fosse nuovamente riformattata: se le cose stanno così viene meno lo scopo per me più importante di avere una scheda SD, e cioè avere un supporto indipendente nel quale conservare un Titanium Backup e/o un backup fatto da recovery da poter utilizzare per ripristinare il device se e quando serve.

sì, anche qui è andata così: formattazione di nuovo... Poi perché è impostata di default non so, me lo sono chiesto pure io.
Stando così le cose, appunto, mi chiedo che senso ha una SD, anche perché usata come "esterna" ma non potendola togliere a piacimento (a meno di aprire il "cofano") è poco utile, a parte quello che dici tu.

QUOTE(paoloe @ Jul 4 2018, 03:18 PM) *
Adesso provo a riformattare la scheda come memoria esterna e vedo che cosa succede.


Facci sapere, mi interessa, grazie.

salvo
Go to the top of the page
 
+Quote Post
paoloe
post Jul 4 2018, 07:16 AM
Post #5





Group: Members
Posts: 35
Joined: 15-March 18
Member No.: 819,193



Allora: riformattare la scheda non è un problema anche lasciandola inserita; il Gemini chiede se vuoi modificare la modalità d'uso e ti avvisa che devi spostare manualmente nella memoria interna tutte le app che hai installato lì nella scheda, e i dati li sposta da solo.
Alla fine si vede la scheda come memoria esterna, la si può rimuovere e usare altrove ma può contenere solo foto, musica e poco altro.

I problemi, da come la vedo io, a quel punto sono due:
1) non ci si possono più installare le applicazioni: da quanto ho letto in giro il problema si può risolvere con Link2SD, ma non ho approfondito la questione - anche perché è un bordello (bisogna partizionare la Scheda SD in un modo particolare), e per l'uso che ne faccio io anche 56 Gb di memoria per le app sono più che sufficienti.
2) il sistema (e poi mi parlano di Android.....) non concede alle app i permessi di scrittura sulla scheda, quindi non è possibile, ad esempio, far fare i backup sulla scheda a Titanium Backup o, quando si hanno applicazioni che occupano poco spazio di per sè ma si portano dietro una montagna di dati (classico esempio i navigatori con le mappe), installare l'applicazione nella memoria interna e i dati sulla scheda.
Il problema l'ho risolto con un modulo di Magisk che si chiama ExSDCard Write Access Enabler: installando quello e riavviando, si riesce a concedere alle app i privilegi di scrittura sulla Card.
I lati negativi sono che il modulo non funziona con tutte le applicazioni (io l'ho testato con successo con TB e con Sygic), e soprattutto che non stabilisce automaticamente il collegamento con la scheda, ma semplicemente permette alle app di scrivere su di essa, quindi la configurazione del percorso va fatta manualmente su ogni app.

Per l'uso che ne faccio io la configurazione come scheda esterna è di sicuro preferibile, se uno ha una tonnellata di app da installare o non ha voglia o pazienza per smanettare quello che serve forse la cosa migliore è formattare come memoria interna e convivere con le limitazioni che questa comporta.
E' anche vero che se la percentuale di app che funzionano solo sulla memoria interna è quella che ho rilevato nei miei test la scheda formattata come memoria interna serve davvero a poco

Paolo
Go to the top of the page
 
+Quote Post
salvomic
post Jul 4 2018, 07:25 AM
Post #6





Group: Members
Posts: 290
Joined: 21-February 18
From: Sicily
Member No.: 818,107



Paolo, grazie per la condivisione, ottime e utili informazioni.

salvo
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Rahab D
post Jul 20 2018, 03:34 PM
Post #7





Group: Members
Posts: 82
Joined: 25-October 07
From: Venezia
Member No.: 20,861



Da buon niubbo mi sto arrovellando la testa da un sacco. Sono in una situazione d'impasse (Gemini non rootato e sd dopo reset non riconosciuta) e non posso fare affidamento sullo strumento: ad esempio ho perso tutte le impostazioni di posta elettronica, l'agenda e le mappe...
Il mio problema è anche che non ho un Win64 né un emulatore.
Domani andrò da un amico che mi presta un pc e ... spero di non fare danni.

Sono giunto alla conclusione di partizionare in due la mia SD da 256 Gb: una partizione in FAT32 per consentire piena compatibilità con tutti i sistemi operativi e una in ext4 da assegnare come "memoria interna" e su cui far operare Link2sd. In passato avevo usato app2sd ma avevo spinto talmente tanto in là l'utilizzo che ad un certo punto il terminale alzò bandiera bianca; link2sd è meno "risoluto", ma senza dubbio eviterò di strafare e fare danni.

Non so bene che dimensione assegnare alle due partizioni: nella mia incoscienza pensavo alla FAT32 da 180 GB e alla EXT4 da 70 GB. La EXT4 così corposa oltre a permettermi di linkare molte app, potrebbe servirmi se volessi stivare tramite android files di dimensioni corpose oltre ai canonici 4g permessi da Fat32.

Domanda: la ext4 portà essere letta anche da Debian o ci vorrebbe una partizione ext4 a se stante?

Poi visto che ci sono vorrei preparare pure io il multi_boot con android rootato, debian e sailfish (giusto per vedere com'è, perché in realtà sul sito di Jolla dicono che la versione pienamente operativa per Gemini dovrebbe vedere la cuce verso novembre, dopo una beta molto limitata a settembre.

Penso che farò circa come Salvo, perché a Debian 6/7 gb dovrebbero andar bene e sailfish .... per il momento dovrà accontentarsi.
Domanda: il firmware android rilasciato da Planet è quello già rootato, vero?


Go to the top of the page
 
+Quote Post
salvomic
post Jul 20 2018, 10:15 PM
Post #8





Group: Members
Posts: 290
Joined: 21-February 18
From: Sicily
Member No.: 818,107



QUOTE(Rahab D @ Jul 21 2018, 01:34 AM) *
Domanda: la ext4 portà essere letta anche da Debian o ci vorrebbe una partizione ext4 a se stante?

S', penso di sì, ma non ho provato.
QUOTE(Rahab D @ Jul 21 2018, 01:34 AM) *
Penso che farò circa come Salvo, perché a Debian 6/7 gb dovrebbero andar bene e sailfish .... per il momento dovrà accontentarsi.
Domanda: il firmware android rilasciato da Planet è quello già rootato, vero?

Devi andare nelle pagine di Partition tool e scegliere nelle opzioni se vuoi il file .img normale o root. [Partition Tool]

Per il resto, condivido i tuoi dubbi.
Anch'io più in là penso di partizionare la SD...

Salvo
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Reply to this topicStart new topic
2 User(s) are reading this topic (2 Guests and 0 Anonymous Users)
0 Members:

 



RSS Lo-Fi Version Time is now: 7th December 2019 - 09:17 PM